Mare in Toscana

Notte Blu 2011 sulla Costa Livornese - 18 giugno

notte-blu-costa-livornese - Sabato 18 giugno 2011 torna la Notte Blu sulla Costa degli Etruschi!

Una festa per i sette Comuni costieri della provincia di Livorno che sono stati premiati con le Bandiere Blu della Fee (Livorno: Antignano e Quercianella; Rosignano Marittimo: Vada, Castiglioncello ed il porto turistico di Cala de' Medici; Cecina; Marina di Bibbona; Castagneto Carducci; San Vincenzo; Piombino: Riotorto-Parco Naturale della Sterpaia).

La Notte Blu segna l'inizio della stagione estiva 2011 della costa livornese, con una splendida festa di eventi e di luoghi tra il 18 e il 19 Giugno 2011!

Oltre duecento gli eventi in programma da Livorno a Piombino, per un fine settimana ricco di appuntamenti con spettacoli, arte, sport, cucina e vino d’eccellenza a cui non si può resistere! Concerti, mercatini, beach party, cene a tema, shopping, promozioni, musei aperti e tanto altro...

Tanti i luoghi e tanti gli eventi. Un unico denominatore comune: il colore blu delle bandiere, del mare, del cielo e naturalmente della notte.

Ecco il programma di ciascuna località della costa livornese:

Scopri i dettagli delle singole iniziative sulla nostra mappa!!!

Bandiere Blu 2011: in Toscana il mare e le spiagge di qualità

Bandiere Blu in ToscanaSono 125 le località italiane premiate per 233 spiagge con la Bandiera Blu 2011, il riconoscimento assegnato dalla FEE (Foundation for Environmental Education) ai comuni per qualità delle acque, qualità della costa, misure di sicurezza ed educazione ambientale.

Sono otto in più rispetto allo scorso anno le spiagge doc, rappresentative di 125 comuni.
In vetta alla classifica la Liguria, con 17 località, una in più dello scorso anno.

In Toscana, come lo scorso anno, sono 16 le località premiate per un totale di 33 spiagge.
Un aiuto per il turismo costiero nella scelta delle vacanze estive con mare pulito e servizi di qualità.

Migliori Spiagge in Toscana - Vele di Legambiente in Toscana 2010

Le Vele di Legambiente e la Guida Blu 2010 di Touring club Italiano ci segnalano le migliori spiagge della Toscana

Cresce il numero di spiagge a pieni voti. Quest'anno da 13 si passa a 14 località e tra queste 3 fanno parte della regione Toscana.

Si tratta di Capalbio, Castiglione della Pescaia e dell’Isola di Capraia. Nella classifica generale della Guida Blu 2010  la Toscana non è la regione più titolata, ma sicuramente non fa brutta figura ed è tra le migliori regioni italiane nel campo della tutela ambientale. Rispetto allo scorso anno, in Toscana si sono aggiunte ben tre località a 3 vele: Monte Argentario, Capoliveri e Porto Azzurro.

Ecco quindi le 14 località marine più belle d’Italia, premiate con cinque vele:

Guida Blu 2010

  • Pollica  (Salerno)
  • Riomaggiore  (La Spezia)
  • Ostuni  (Brindisi)
  • Capalbio  (Grosseto)
  • Castiglione della Pescaia  (Grosseto)
  • Nardò  (Lecce)
  • Capraia Isola  (Livorno)
  • Santa Marina Salina  (Messina)
  • San Vito Lo Capo  (Trapani)
  • Bosa  (Oristano)
  • Baunei  (Ogliastra)
  • Posada  (Nuoro)
  • Noto  (Siracusa)
  • Otranto  (Lecce)

(in grassetto sono indicate le località in Toscana)

Il riconoscimento va a Capalbio: "per l’ottimo livello di sostenibilità e per il continuo lavoro di tutela dell’area costiera e del territorio aperto (ambiente, paesaggio, economia rurale e agricoltura). Molte le iniziative rivolte alla promozione e valorizzazione dei prodotti tipici locali nonché l’impegno sul fronte della programmazione culturale. Continua l’impegno nella raccolta differenziata dei rifiuti e viene significativamente incrementata l’attenzione del comune sul fronte della diffusione delle fonti energetiche rinnovabili e del risparmio energetico, con una particolare attenzione alla semplificazione delle procedure e alle normative comunali realizzate appositamente."

A Castiglione della Pescaia: "che mantiene in buone condizioni il litorale costiero, grazie a progetti di conservazione in particolare rivolti all’ecosistema dunale. Sempre attenta all’incremento della raccolta differenziata nei confronti dei cittadini e sul fronte della mobilità sostenibile con progetti di ampliamento dell’offerta di piste ciclabili e il mantenimento di servizi pubblici incrementati nel periodo estivo".

E all’Isola di Capraia: "compresa al 70% nel Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano è ricca di endemismi terrestri ed è circondata da un’area marina protetta con punti di immersione splendidi e sorvolati dal rarissimo gabbiano corso, dal falco pescatore, dalle berte, dai marangoni dal ciuffo, tanto che l’Ue inserisce il suo mare in una delle poche Zone di protezione speciali (Zps) per ora esistenti nel nostro Paese".

Mappa delle località che hanno avuto più Vele in Toscana.

Riportiamo sulla cartina della Toscana le spiagge a cui sono state assegnate da 3 Vele a 5 Vele di Legambiente. Consigliamo di cliccare 2 volte vicino alle bandiere di interesse, in modo da vedere le strade per arrivarci.

 

Utilizzare la barra di scorrimento per vedere tutte le bandiere Blu

Criteri di assegnazione delle Vele di Legambiente ai comuni

Il giudizio attribuito a tutte le località, dalle 5 vele assegnate alle quattordici migliori fino ad 1 vela, è il frutto di valutazioni dettagliate ed approfondite. I parametri presi in esame possono essere suddivisi in due categorie: la qualità dei servizi ricettivi e la qualità ambientale del territorio. Così, vi saranno certamente località naturalisticamente più significative delle 14 premiate con le 5 vele, ma che non offrono servizi turistici di eccellenza. Come ve ne sono altre con strutture ricettive impeccabili dove, però, il territorio marino e costiero è stato più o meno compromesso.

Complessivamente gli indicatori considerati sono 128, provenienti da numerose banche dati tra cui Istat, Ancitel, Sist, Cerved, Ministero della Salute, Enit, Touring Club, Enel, Istituto Ambiente Italia e naturalmente da Legambiente. Gli indicatori riguardano:

  1. Uso del suolo, degrado del paesaggio, biodiversità, attività turistiche.
  2. Stato delle aree costiere
  3. Accessibilità alle destinazioni e mobilità locale.
  4. Consumo e produzione di energia.
  5. Consumi idrici e sistemi di trattamento delle acque reflue.
  6. Produzione e gestione dei rifiuti.
  7. Iniziativa per il miglioramento della sostenibilità.
  8. Sicurezza alimentare e produzioni tipiche di qualità. 
  9. Opportunità e qualità della vacanza.
  10. Struttura sanitaria e sociale.

 

Bandiere Blu 2010: in Toscana il mare e le spiagge di qualità

Forse ti interessa: Bandiere Blu 2011: in Toscana il mare e le spiagge di qualità

Bandiere Blu in ToscanaSono 117 le località italiane premiate per 231 spiagge con la Bandiera Blu 2010, il riconoscimento assegnato dalla FEE (Foundation for Environmental Education) ai comuni per qualità delle acque, qualità della costa, misure di sicurezza ed educazione ambientale.

Sono quattro in più rispetto allo scorso anno le spiagge doc, rappresentative di 117 comuni.
In vetta alla classifica la Liguria, con 17 località, una in più dello scorso anno.

In Toscana, come lo scorso anno, sono 16 le località premiate per un totale di 33 spiagge.
Un aiuto per il turismo costiero nella scelta delle vacanze estive con mare pulito e servizi di qualità.

Un giorno all'Isola del Giglio

Un giorno all'isola del Giglio, oppure un weekend o per i più fortunati una settimana intera!

A chi non piacerebbe? Per quelli che non abitano troppo lontano anche una giornata da passare all'isola del Giglio è una cosa che si può fare, o meglio che si dovrebbe fare almeno una volta nella vita, visto tutte le vele di legambiente che l'isola del Giglio colleziona da anni!

L'Isola del Giglio è un'isola che fa comune, in provincia di Grosseto e conta poco più di 1500 abitanti. Ci sono tre piccoli centri: Giglio Porto, Giglio Castello e Giglio Campese; alcuni alberghi e un campeggio.
Si trova a circa 16 km dal Monte Argentario e i collegamenti con la terraferma sono effettuati dai traghetti con imbarco a Porto Santo Stefano, Monte Argentario.
Per spostarsi a terra sull'isola c'è una efficiente linea di bus (vedi orario) che collega i tre centri, taxi privati e la possibilità di noleggiare scooter o auto. Portarsi la propria auto, se non proibito in alcuni periodi dell'anno, è fortemente sconsigliato. E' invece possibile traghettare motocicli e biciclette.
 
L’isola è quasi completamente montagnosa e la cima più alta (il Poggio della Pagana) raggiunge i 496 m. Il paesaggio è ancora in gran parte selvaggio e ci sono molti bellissimi percorsi da fare a piedi.
Con 28 Km di costa che si alterna tra calette, pareti rocciose e spiagge sabbiose, l'isola del Giglio offre veramente un paesaggio vario e unico. 

Sulla cartina dell'Isola del Giglio tutte le spiagge e le zone più belle da visitare. Clicca sull'icona per vederne la descrizione.

Guarda la nostra Fotogallery sull'isola del Giglio!

 


Informazioni Pratiche:

Come arrivare all'isola del Giglio:
I traghetti per arrivare all'isola del Giglio partono da Porto Santo Stefano. Le compagnie che effettuano il servizio sono la Toremar  e la Maregiglio; per chi arriva, entrambe le biglietterie sono sul Piazzale Candi a Porto Santo Stefano. (Per un biglietto andata/ritorno è necessario specificare l'orario A/R al momento dell'acquisto del biglietto).

Biglietteria Toremar

P.le Candi P.S.Stefano: tel.0564/810803 fax 818455
Isola del Giglio: 0564/809349 telefono e fax

Prezzi 2009 (a tratta a persona con tasse): BS:€ 9,30 MS: € 10,30 AS: € 10,30
Partenze da Porto S. Stefano: 07:30, 10:30, 13:30, 16:30, 19:30    
Partenze da Giglio Porto: 06:00, 09:00, 12:00, 15:00, ultima corsa alle 18:00

Biglietteria Maregiglio

P.le Candi P.S.Stefano: tel. 0564/812920 fax 0564/811160
Isola del Giglio tel.0564/809309 fax 0564/809469

Prezzi 2009 (a tratta a persona con tasse):
Partenze da Porto S. Stefano: 08:30, 09:45, 12:00 (11:50 il sabato e la domenica), ecc.
Partenze da Giglio Porto: 08:00, 10:30 (10:15 il sabato e la domenica), ecc., 14:15, 17:15, ultima corsa alle 18:30 (la domenica alle 19:00).



Per chi arriva in Auto a Porto Santo Stefano: Parcheggi a Porto Santo Stefano

A Porto Stanto Stefano ci sono parcheggi orari a strisce blu e parcheggi custoditi.

I parcheggi a strisce blu sono a pagamento tutti i giorni con orario dalle 8:00 alle 24:00 ma la sosta è consentita per un massimo di 4 ore. Zone: Lungomare dei Navigatori, Via Roma, Via Marconi, via del Campone (antistante il Cimitero) e in via S.Andrea (area del mercato settimanale).  
I parcheggi custoditi sono gli unici nei quali è possibile lasciare la vettura per tutta la giornata. Il costo oscilla da 10 a 15 Euro:

  • Setur Di Monaci M & C. Sas - Piazzale S. Andrea tel. 0564/810438 cell. 328/7642151-328/4552376
  • Fanciulli - Banchina Toscana tel. 0564/818699 cell. 329/428320
  • Campo Sportivo dietro via S. Andrea - cell. 328/0746034


Come spostarsi all'isola del Giglio

Sull'Isola del Giglio le autolinee Brizzi collegano le tre località dell'isola: Porto - Castello  e Castello - Campese. I biglietti per il 2009 costano 1,80€  e si acquistano presso negozi e bar. Ecco dove si possono acquistare i bliglietti del Bus a Giglio Porto:

  • Tabaccheria Rum  - Via Umberto I n° 17 - tel. 0564/809366
  • Azzurra  - Via Umberto I n° 42 - tel. 0564/809410
  • Ferraro Franca -  Via Umberto I n° 37 - tel. 0564/809055
  • L'Isola - Via Cardinale Oreglia n° 5 - tel. 0564/809422  

 


L'isola del Giglio su Linea Blu

Sabato 20 giugno 2009 alle 14.05 è andata in onda una puntata speciale su Linea Blu dedicata all'isola del Giglio. Tra i vari servizi di Linea Blu, ci è piaciuto quello del Palio del Giglio di Agosto, che si disputa tra i tre rioni di Giglio Porto in occasione della festa del patrono; guarda il video sul Palio del Giglio, oppure leggi l'articolo del servizio.

 


Uffici Turistici:

La Pro Loco dell'Isola del Giglio, in via Provinciale, 9 a Giglio Porto (vicino alla fermata dell'autobus), offre informazioni turistiche.

Il Mare in Toscana

- Mare in Toscana - La Toscana, con i suoi 633 km di costa è bagnata dal Mar Ligure a Nord e dal Mar Tirreno a Sud e con le isole dell'Arcipelago Toscano, è una ottima meta per delle vacanze al mare sia per gli italiani di altre regioni che per i turisti stranieri.

Un giorno all'Isola di Giannutri

Un giorno all'isola di Giannutri. Un'affascinante gita all'insegna del mare e della natura, per scoprire con piacere che non è necessario andare troppo lontano per scoprire dei veri tesori, a patto però di saperli rispettare.