Museo Marino Marini

Altri Musei

Indirizzo: Piazza San Pancrazio, Firenze

Orario: lunedì, mercoledì e sabato 10,00 - 17,00
Chiuso il martedì, la domenica e i giorni festivi

Biglietto intero: € 4,00

Informazioni e prenotazioni: Tel. 055/219432
Sito web: http://www.museomarinomarini.it

Descrizione Museo Marino Marini

Il Museo Marino Marini di Firenze si trova in piazza San Pancrazio, nell'ex-chiesa di San Pancrazio.

Marino Marini (1901-1980) è stato uno dei più importanti artisti italiani del Novecento, soprattutto come scultore. Nacque a Pistoia, ma studiò arte a Firenze, prima di trasferirsi a Monza come insegnante ed approdando infine alla prestigiosa Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Qui è conservata la seconda collezione per grandezza delle sue opere, dopo la raccolta a lui dedicata nella sua città natale.

Il Museo Marino Marini nacque dalla duplice volontà dell'amministrazione fiorentina di rifunzionalizzare l'antica chiesa di San Pancrazio, destinandola ad attività culturale, e di trovare un'adeguata sede alla ricca collezione del maestro pistoiese, donata alla città di Firenze nel 1980.

I lavori di recupero dell'antica chiesa, ricostruita nel settecento e dall'inizio dell'Ottocento sconsacrata e adibita a scopi civili, che ne avevano profondamente cambiato l'aspetto, furono avviati nel 1982 e conclusi nel 1986. Gli architetti Lorenzo Papi e Bruno Sacchi, incaricati di redigere il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del complesso, presero le mosse da una lettura "dinamica" dell'opera scultorea di Marini, vivacizzata dai percorsi e dalla diversità delle quote, e da un volontà di dialogo tra preesistenze storiche e materiali contemporanei.

Le sculture di Marino Marini hanno forme aspre ed essenziali
e fra i soggetti più ricorrenti il Cavallo e cavaliere, esplorato in tutta una gamma di pose e stati d'animo, dalla stanchezza al pericolo all'erotismo, e la Pomona, cioè la tradizionale figura femminile tondeggiante e spesso gravida simbolo di fecondità dal tempo degli etruschi.

I quasi duecento pezzi sono disposti secondo un ordinamento tematico che permette al visitatore di accostarsi con libertà al mondo dell'artista, fatto di cavalieri, Pomone e ritratti. L'allestimento museale rispetta con grande sensibilità le indicazioni di Marini nella scelta dei materiali e dell'illuminazione naturale degli ambienti, creando un raro effetto di armonia tra il contenitore e le opere. Il percorso si snoda su più livelli: le sculture, in bronzo e in cemento, sono distribuite su tutti i piani, mentre su quote diverse sono dislocati gessi policromi e tele, ritratti e disegni. La molteplicità delle tecniche esperite offre un'ulteriore testimonianza degli interessi dell’artista per le possibilità espressive della forma.

Museo Marino Marini (Firenze), http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Museo_Marino_Marini_(Firenze)&oldid=37940279 (in data 9 marzo 2011).

Mappa