Biblioteca Medicea Laurenziana

Altri Musei

Indirizzo: Piazza San Lorenzo 9, Firenze

Orario: l'area Monumentale (Vestibolo, scala e biblioteca di Michelangelo) è aperta al pubblico in occasione di esposizioni bibliografiche dal lunedì al sabato 9.30-13.30
Chiuso 1 e 6 gennaio, 25 aprile, 1 maggio, 2 e 24 giugno, 15 agosto, 1 novembre, 8 dicembre, 25 e 26 dicembre.

Biglietto intero: € 3,00

Informazioni e prenotazioni: Tel. 055/210760 - 211590 - 214443
Sito web: http://www.bml.firenze.sbn.it/

Descrizione Biblioteca Medicea Laurenziana

La Biblioteca Medicea Laurenziana, anticamente chiamata Libreria Laurenziana, è una delle principali raccolte di manoscritti al mondo, nonché un importante complesso architettonico di Firenze, disegnato da Michelangelo Buonarroti tra il 1519 e il 1534.

Essa custodisce 68.405 volumi a stampa, 406 incunaboli, 4.058 cinquecentine e, soprattutto, 11.044 pregiatissimi manoscritti nonché la maggiore collezione italiana di papiri egizi. Vi si accede dai chiostri della basilica di San Lorenzo a Firenze, da cui il nome Laurenziana. Medicea deriva invece dal fatto di essere nata dalle collezioni librarie di membri della famiglia Medici.

I locali della Biblioteca furono disegnati per il cardinale Giulio dei Medici, poi Papa Clemente VII, che affidò nel 1519 la commissione a Michelangelo.

La biblioteca è una delle maggiori realizzazioni dell'artista fiorentino in campo architettonico, importante anche per le decorazioni e l'arredo interno, giunto in buono stato fino a noi (Michelangelo fornì anche disegni degli stalli di legno per la lettura dei manoscritti). L'opera viene ritenuta una piena espressione dell'atteggiamento manierista che rivendica la libertà linguistica rispetto alla canonizzazione degli ordini classici e delle regole compositive.

Biblioteca Medicea Laurenziana, http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Biblioteca_Medicea_Laurenziana... (in data 8 marzo 2011).

Mappa